martedì 17 febbraio 2015

L'angoliera

Ed eccoci all'ultimo elemento del mobilio della cucina, l'angoliera. Non disponendo di spazio sufficiente per una credenza a muro, quella di sfruttare l'angolo è stata quasi una scelta obbligata ma devo ammettere che è stata quella più armonica, che ha dato all'insieme un certo "equilibrio visivo".
Come sempre sono partita dal progetto.

 
Ho cominciato la costruzione del mobile partendo dalla parte inferiore, abbastanza ampia per contenere accessori da cucina. Per la pittura shabby ho seguito il metodo applicato ai mobili precedenti. I profili laterali li ho rifiniti applicando dei pezzi di modanature.

 
 
La parte superiore ha presentato un livello di difficoltà diverso per la presenza dell'anta. La mia idea era quella di un'anta "retinata" per destinare lo spazio interno alla conservazione di formaggi e salumi, che nelle vecchie cucine venivano solitamente riposti in posti arieggiati per impedire la formazione di muffe. Così ho incastrato un pezzo rettangolare di retina tra i profili dell'anta, come se fosse un panino e ho usato come cerniere dei piccoli pezzetti di spilli incastrati in due piccoli buchini.
 

 
Dopo aver dipinto anche la parte superiore ho incollato i due pezzi dell'angoliera. Ed ecco il mobile finito!
 





2 commenti:

  1. ......a me sarebbe piaciuto vedere come hai fatto il muro di pietra! :-D
    Devo fare qualcosa del genere ed ho un po' di paure ad affrontarlo.....ma forse è solo pigrizia.....bah! :-/
    Come è andato il tuo Mit? Nessun resoconto da condividere?

    RispondiElimina
  2. mi piace moltissimo come hai invecchiato la parte superiore dell'angoliera, in particolare l'anta con la retina, sembra davvero legno incrostato :)

    RispondiElimina